mercoledì 8 marzo 2017



PREMIO POESIA  “ ALESSANDRO GRAZIA” Onlus - 3^ Edizione

“UN MAR PIEN... DI RIME”

… Un buon libro è un compagno che ci fa passare dei momenti felici …
                                                                                               ( Emilio Salgari)


Il Centro Lettura “Alessandro Grazia” Onlus, con il Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio propone la 3^ Edizione Premio  Poesia “Alessandro Grazia” Onlus.
                                                     
Perchè questa iniziativa?

Ci sono momenti particolari in ognuno di noi, ricchi di riflessione profonda e reale che portano a esternare concetti melodici e armoniosi, apprezzati  con l’intensità emotiva di chi ama veramente  la poesia.
Tanti poeti del passato e del presente, per donare a una poesia un tocco in più, per renderla più orecchiabile, imprimere musica all'interno delle parole che andavano a scrivere, avevano/anno a disposizione uno “strumento davvero notevole”: La rima. L’esempio valido e sempre attuale è quello di non dimenticare, l’importanza che hanno avuto le filastrocche nelle tradizioni popolari.
Sin dall’antichità, infatti, si ricorreva alle filastrocche non soltanto per far divertire i bambini attraverso l’uso delle parole, ma anche per trasmettere loro delle conoscenze, per insegnare a contare e ricordare, imparare le buone maniere, fare scongiuri, rivolgere invocazioni, aiutarli….ad addormentarsi.
… Quanti bei ricordi!.
La rima è  frutto di un patrimonio tramandato oralmente, spesso in dialetto, le filastrocche popolari non sono riconducibili a un singolo autore, ma sono il frutto dell’elaborazione comune della gente e  trasmesse di generazione in generazione; giunte ai giorni nostri conservando il loro bagaglio di culture, credenze e tradizioni, sono ora l’espressione di appartenenza a una determinata regione o classe sociale.
I versi in rima dicono una cosa creando a ogni riga un’attesa: forse sai che cosa sarà detto, ma aspetti la parola “magica” che chiude il concetto e lo fa brillare. La rima tiene sveglio chi la ascolta, proprio perché lo fa aspettare e gli promette tanti piccoli regali, uno in  fondo a ogni frase.
                                                                      
A chi indirizzare il progetto?

 A volte ci domandiamo questo quando pensiamo alla realizzazione d’iniziative rivolte alla collettività, al bene comune, ed è inevitabile pensare alla Scuola primaria che ha come intento favorire e promuovere quel senso di sensibilità che è celato velatamente nei cuori dei bambini, li esalta nello scrivere e nel narrare. La poesia e la rima, rimane sì lo strumento privilegiato per le prime classi dove ancora la costruzione del testo poetico è solo un lontano traguardo; ma via via nelle classi successive il ragazzo diviene più consapevole e quindi capace e desideroso di esprimere la sua individualità.
La partecipazione degli studenti della Scuola secondaria di primo grado,ha l’intento di favorire la naturale continuità del processo espressivo nel cercare i versi giusti, le rime appropriate è un crescendo continuo e costante di maturità. I ragazzi aspirano a un mondo migliore,hanno speranze,s’interrogano affacciandosi al mondo e alla vita. La poesia può farsi voce e momento essenziale per la loro conoscenza.


REGOLAMENTO

A)     Tema del premio :“Un mar pien di rime”: L’idea è di permettere ai bambini/ragazzi, di elaborare uno scritto (poesia, rima o filastrocca) a tema libero dove attraverso la loro spontaneità e fantasia possano attraverso un linguaggio semplice ma efficace evidenziare le proprie capacità di comunicazione.

B)     La partecipazione al premio poesia è gratuita e costituisce espressa autorizzazione alla pubblicazione (non ai fini di lucro) delle poesie inviate; ogni autore risponde dell’autenticità dei lavori presentati. Le composizioni presentate dovranno essere inedite e originali e dovranno rispettare il tema proposto. Al termine della manifestazione gli elaborati saranno restituiti.

C)     Potranno partecipare al concorso  tutti i bambini/ ragazzi delle classi 3 – 4 – 5 delle scuole primarie  e le classi 1 – 2 delle scuole secondarie di primo grado del Lazio.

D)     I bambini (delle classi 3 -4 – 5 delle scuole primarie) potranno presentare  in gruppo ( minimo  6 bambini) o in alternativa per classe intera una poesia,rima o filastrocca senza limiti di lunghezza. Gli elaborati dovranno essere consegnati  in duplice copia (originale e fotocopia). Sull’originale dovranno essere indicati: L’Istituto partecipante (denominazione, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, Dirigente referente),il gruppo di lavoro o la classe e il Docente referente.

E)       I ragazzi ( delle scuole secondarie di primo grado classi 1 – 2 ) potranno presentare individualmente una poesia ,rima o filastrocca senza limiti di lunghezza. Gli elaborati dovranno essere  consegnati in duplice copia (originale e fotocopia). Sull’originale dovranno essere indicati: L’Istituto partecipante (denominazione, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, Dirigente referente), luogo e data di nascita dell’alunno/a, classe frequentata, Docente referente.

F)      I partecipanti al premio potranno  concorrere nominativamente con una sola poesia sia come  gruppo di lavoro per le scuole primarie , che come individualità per le scuole secondarie di primo grado.

G)     Gli elaborati, dovranno pervenire presso  Il Centro Lettura “Alessandro Grazia” Onlus previo appuntamento telefonico (di seguito i contatti) non oltre il 31 Marzo 2017, tramite il proprio Istituto Scolastico con lettera di trasmissione, allegando l’elenco  completo dei partecipanti come indicato al punto D/E/F. 

H)     La giuria sarà composta di esperti nel campo letterario,rappresentanti Istituzionali e Privati, Dirigenti e Docenti Scolastici. La decisione della giuria è inappellabile e insindacabile.

I)        I premi saranno cosi distribuiti:
- 3 (tre) migliori poesie per la Scuola primaria (vedi punto D); €.100,00 (in materiale
   didattico) e attestati di partecipazione;
- 3 (tre) migliori poesie per la Scuola secondaria (vedi punto E); €.100,00 (in materiale 
   didattico) e attestati di partecipazione;
La Giuria attribuirà, a suo insindacabile giudizio, un premio speciale riservato a persone con minori abilità psichiche che si sono cimentate singolarmente.

J)       I vincitori saranno comunicati per iscritto al Dirigente Scolastico partecipante, unitamente al luogo e giorno della premiazione.

K)     Il Centro Lettura “Alessandro Grazia” Onlus, in attuazione della Legge 675 del 31/12/96 (Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali) e successive integrazioni e modifiche, s’impegna a utilizzare i dati personali forniti dai candidati solo per l’espletamento delle procedure del Premio. 


Contatti: Centro Lettura “Alessandro Grazia” Onlus

Per informazioni: e.mail : centrolettura.alessandrograzia@gmail.com

338.8706937 – 338.7791380